11 marzo 2020 - Coronavirus 2019-nCoV:
aggiornamenti sulla gestione della situazione


Inviamo il testo del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emesso in data 11 marzo, relativo alle misure urgenti di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale.

Vi comunichiamo che da oggi, a seguito alle recenti disposizioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri, abbiamo scelto, per salvaguardare la salute dei nostri collaboratori, di attivare un periodo di Smart Working.

Vi chiediamo quindi di comunicare tramite e-mail inviando le vostre richieste agli indirizzi:
info@associazionecoripiemontesi.com
presidente@associazionecoripiemontesi.com

Per le urgenze è possibile contattare il numero 346/4745469.


Il Presidente ACP
Ettore Galvani

9 marzo 2020 - Coronavirus 2019-nCoV:
aggiornamenti sulla gestione della situazione


Inviamo il testo del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emesso in data 9 marzo, che estende a tutto il territorio nazionale le misure di cui all'Art. 1 del decreto emesso in data 8 marzo.

Sono pertanto estese a tutte le province della nostra regione le restrizioni in vigore da domenica e fino al 3 aprile in Lombardia e altre 14 province (tra cui Asti, Alessandria, Vercelli, Novara e Verbano-Cusio-Ossola).

Si rammenta ai legali rappresentanti delle formazioni corali che la violazione delle disposizioni contenute nel decreto comportano l’insorgere della fattispecie di reato prevista e punita dall’art. 650 del Codice Penale, il quale punisce chi non osserva un provvedimento legalmente dato dall’autorità per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica, o d’ordine pubblico o d’igiene, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a duecentosei euro.

Unendoci agli appelli espressi in queste ore dalle autorità locali, regionali e statali, raccomandiamo a tutti di rispettare le misure indicate nel decreto e quelle fornite dal Sistema sanitario regionale e nazionale. Si consiglia pertanto a tutte le tipologie di formazione corale di sospendere le proprie prove, proprio nell'ottica di applicazione delle suddette misure.

Comunichiamo altresì che, pur garantendo l'attività di segreteria rivolta ai nostri associati, le attività corali e formative organizzate da ACP, già in essere nonché quelle pianificate ma non ancora attuate, saranno su tutto il nostro territorio momentaneamente sospese per i mesi di marzo e aprile e se possibile, ripianificate in futuro.

Per altri aggiornamenti o maggiori informazioni, per chi non lo avesse già fatto, vi invitiamo a visitare il sito della Regione Piemonte o del Ministero della Salute ai rispettivi indirizzi internet.


Il Presidente ACP
Ettore Galvani

8 marzo 2020 - Coronavirus 2019-nCoV:
aggiornamenti sulla gestione della situazione


Riteniamo utile inviare il testo del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emesso in data 8 marzo, concernente le misure urgenti di contenimento del contagio nella regione Lombardia e nelle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell'Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia e le misure per il contrasto e il contenimento sull'intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19.

Per le province di Torino, Cuneo e Biella devono essere rispettate le limitazioni valide per il resto del territorio nazionale. 

Si rammenta ai legali rappresentanti delle formazioni corali che la violazione delle disposizioni contenute nel decreto comportano l’insorgere della fattispecie di reato prevista e punita dall’art. 650 del Codice Penale, il quale punisce chi non osserva un provvedimento legalmente dato dall’autorità per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica, o d’ordine pubblico o d’igiene, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a duecentosei euro.

Unendoci agli appelli espressi in queste ore dalle autorità locali, regionali e statali, raccomandiamo a tutti di rispettare le misure indicate nel decreto e quelle fornite dal Sistema sanitario regionale e nazionale. Si consiglia pertanto a tutte le tipologie di formazione corale di sospendere le proprie prove, proprio nell'ottica di applicazione delle suddette misure.

Comunichiamo altresì che, pur garantendo l'attività di segreteria rivolta ai nostri associati, le attività corali e formative organizzate da ACP, già in essere nonché quelle pianificate ma non ancora attuate, saranno su tutto il nostro territorio momentaneamente sospese per i mesi di marzo e aprile e se possibile, ripianificate in futuro.

Per altri aggiornamenti o maggiori informazioni, per chi non lo avesse già fatto, vi invitiamo a visitare il sito della Regione Piemonte o del Ministero della Salute ai rispettivi indirizzi internet.


Il Presidente ACP
Ettore Galvani

4 marzo 2020 - Coronavirus 2019-nCoV: aggiornamenti sulla gestione della situazione


Riteniamo utile inviare il testo del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emesso ieri, mercoledì 3 marzo, concernente le misure di contrasto e contenimento della diffusione del virus COVID-19 in vigore sull'intero territorio nazionale.

I principali contenuti del nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri:

Fino al 15 marzo le scuole e le università saranno chiuse in tutta Italia con ricorso dove possibile alla didattica a distanza.

Fino al 3 aprile è prevista la sospensione di manifestazioni ed eventi di qualsiasi natura e in qualsiasi luogo e lo svolgimento di partite e competizioni sportive a porte chiuse.

L’obiettivo è adottare tutte le misure di contenimento diretto del virus o di ritardo della sua diffusione perché il sistema sanitario rischia di andare in sovraccarico "in particolare" per la terapia intensiva e sub-intensiva.

Il Dpcm contiene inoltre un’altra serie di indicazioni: raccomanda alle persone anziane di limitare le uscite da casa, ribadisce la necessità di evitare strette di mano, abbracci e baci, vieta la visita ai parenti dei ricoverati negli hospice e nelle residenze sanitarie assistite, così come l'attesa nei pronti soccorso per le persone che non devono essere visitate.
L’attività in palestre, piscine e altri centri sportivi, invece, è consentita esclusivamente nel rispetto di precise raccomandazioni: mantenendo la distanza di un metro e usare tutte le precauzioni igienico-sanitarie.



Le formazioni corali sono pregate di porre particolare attenzione alle indicazioni espresse dal suddetto decreto nell'Art. 2 comma 1 lettera e che recita:
"E' raccomandato ai comuni e agli altri enti territoriali, nonché alle associazioni culturali e sportive, di offrire attività ricreative individuali alternative a quelle collettive interdette dal presente decreto, che promuovano e favoriscano le attività svolte all'aperto, purché svolte senza creare assembramenti di persone ovvero svolte presso il domicilio degli interessati."

Si rammenta altresì ai legali rappresentanti delle formazioni corali che la violazione delle disposizioni contenute nel decreto comportano l’insorgere della fattispecie di reato prevista e punita dall’art. 650 c.p., il quale punisce chi non osserva un provvedimento legalmente dato dall’autorità per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica, o d’ordine pubblico o d’igiene, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a duecentosei euro.

Per ulteriore chiarezza vi riportiamo stralcio della circolare n. 16 del 5/03/2020 di AGIS (Associazione Generale Italiana dello Spettacolo) che recita:
"Risulta di tutta evidenza che la norma prevede, in via principale, la sospensione delle attività, inserendo specificatamente una deroga qualora si riuscisse a “consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro”. Essendo, evidentemente, tale eccezione consentita dalla norma di assoluta inapplicabilità per le nostre attività, riteniamo di poter esprimere, quindi, che la volontà del legislatore appare di chiara evidenza in favore della sospensione delle attività.
Resta ferma, comunque, l’assoluta libertà e responsabilità in capo al singolo associato nel definire il proprio comportamento."

Per altri aggiornamenti o maggiori informazioni, per chi non lo avesse già fatto, vi invitiamo a visitare il sito della Regione Piemonte o del Ministero della Sanità ai rispettivi indirizzi internet.


Il Presidente ACP
Ettore Galvani


23 febbraio 2020 - Coronavirus 2019-nCoV: gestione della situazione


A seguito dell’emanazione dell’ordinanza del Presidente della Regione Piemonte di intesa con il Ministro della Sanità, riteniamo utile inviarvi il testo dell’ordinanza recante misure urgenti per il contenimento e la gestione dell’emergenza COVID-2019.

Nella libertà di azione che contraddistingue l'attività di ogni singola compagine corale, vi invitiamo a prendere visione dell'ordinanza allegata ed a nostro consiglio vi invitiamo a seguire le indicazioni ivi contenute, tra cui la sospensione di tutte le manifestazioni, eventi o iniziative di qualsiasi natura in luogo pubblico o privato, sia in luoghi chiusi sia aperti al pubblico, anche di natura culturale, ludico, sportiva e religiosa.

Per altri aggiornamenti o maggiori informazioni, per chi non lo avesse già fatto, vi invitiamo a visitare il sito della Regione Piemonte o del Ministero della Sanità ai rispettivi indirizzi internet.


Il Presidente ACP
Ettore Galvani

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.